Viaggio alla scoperta delle Isole Trapanesi

Visite: 1586

Spiagge delle Isole Egadi

Queste spiagge sono l’ideale per chi ama trascorrere le proprie vacanze all’insegna della quiete e della tranquillità;

Favignana è forse quella più famosa, offre diverse spiagge e anche diverse tipologia di località balneari. Una  spiaggia particolarmente famosa presso Favignana è il Lido Burrone, che tra l’altro rappresenta l’unico grande lido di tutta l’isola. Il mare è straordinariamente limpido e la spiaggia, grande e sabbiosa è particolarmente adatta ai bambini. Altre due belle spiagge che consigliamo sono la Cala Azzurra, chiamata in questo modo per il colore chiaro del suo mare e la spiaggia Praia, una delle spiagge sabbiose adiacenti al centro cittadino di Favignana. È comodissima soprattutto per chi abita al centro e vuole recarsi in spiaggia a piedi. La Cala Rotonda, anche conosciuto come l’Approdo di Ulisse è considerata una dei più bei porti naturali dell’isola. All’interno di un particolarissimo arco naturale di pietra denominato per l’appunto Arco di Ulisse, ci sono molte spiaggette raggiungibili a piedi. Da non perdere una gita a nuoto verso le belle grotte.

Oltre alle spiagge, infatti, alle Egadi si trovano pure cale e grotte. La più bella di tutte le cale delle Egadi è senza dubbio la Cala Rossa.  Le acque di Cala Rossa sono limpide e trasparenti. Gli scogli sono piatti e sono l’ideale per prendere il sole.

Marettimo è invece l’isola degli avventurosi: Considerando il territorio aspro e roccioso è quasi impossibile trovare delle spiagge sabbiose per gli amanti del sole e delle rilassanti nuotate a pochi passi dalla riva. Marettimo è un’isola per i più sportivi, per quelli che amano il turismo avventuroso tra la natura incontaminata e le grotte raggiungibili solo da mare.

Levanzo è la più piccola delle isole Egadi; ciononostante  offre  una quantità discretamente buona di grotte e calette. Tra le grotte più suggestive troviamo quella del Genovese,  dove ci sono moltissime incisioni rupestri probabilmente risalenti al neolitico. Da visitare assolutamente anche un isolotto adiacente a Levanzo, chiamato Faraglione, di forma conica. Vi consigliamo ulteriormente di fare un bel giro in barca per l’isola per approfittare delle molte piccole calette che non sono raggiungibili via terra, tra le tante citiamo Cala Dogana, Minnola e Cala Tramontana. L’isola di Levanzo è anche il paradiso per chi pratica snorkeling e Diving, bellissime infatti le formazioni di corallo nero lungo il versante orientale.

Isola di Pantelleria

La chiamano, non a caso, la Perla Nera del Mediterraneo. Quest’isola di rara bellezza non ospita vere e proprie spiagge, bensì paesaggi di origine vulcanica. Questo non impedisce comunque di rilassarsi distesi su queste bellissime spiagge e soprattutto di ammirarne i fondali, ricchi di fauna e flora tipici di questa zona. Per gli appassionati di subacquea, i vari diving presenti a Pantelleria offrono la possibilità di scoprire fondali ricchi di posidonie e coralli, compreso quello rarissimo nero, di potersi immergere in luoghi splendidi e fare snorkeling ammirando grossi pesci, aragoste, murene, spugne e gorgonie rosse e bianche. Inoltre, per gli amanti dell’ archeologia subacquea, è possibile scorgere cocci di anfore e ancore tra le spugne gialle.

Le spiagge di Pantelleria sono rocciose e di pietre levigate e scendono verso le acque cristalline e limpide del mare, offrendo angoli riservati e suggestivi dove, anche in pieno agosto, ciascuno può ritagliarsi il proprio spazio.

Particolarmente adatte alle famiglie con bambini ci sono alcune discese al mare che vanno a digradare dolcemente verso l’acqua, dove anche i più piccoli possono divertirsi in libertà e dove sono presenti bar e punti di ristoro.

Da visitare senza dubbio sono le aree lungo le discese della Martingana, della Balata dei Turchi, del Faraglione e dell’Arco dell’Elefante.

Articoli correlati:

Author: Sabrina Longo

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *