Sant’Agata: immagini e memorie dal 1951 al 2003

Visite: 7926

Foto-sant-agata-studio-consoli-1957E’ stata inaugurata sabato 21 gennaio al Museo Diocesano di Catania la mostra fotografica “S. Agata: immagini e memorie 1951 – 2003”.
Sono esposte 120 immagini, in bianco e nero e a colori, selezionate fra oltre 5000 fotografie realizzate tra il 1951 il 2003, che fanno parte della storica collezione del Comune di Catania donata nel 2005 al Museo Diocesano della Città.
Per la prima volta, una selezione degli archivi fotografici storici della Festa di S.Agata, potrà essere ammirata dal pubblico in occasione delle festività Agatine 2012.

Un passo indietro nel tempo nella Catania di S.Agata a partire dal 1951 durante i giorni della Festa. Dall’affascinante bianco e nero dell’epoca al più realistico colore dei nostri giorni le immagini raccontano e documentano la Festa con i suoi personaggi illustri, sindaci e arcivescovi, che si sono succeduti duranti gli anni. Immutata nel tempo resta invece la devozione dei catanesi per la loro Santa. Istantanee che fermano il tempo; momenti che restano impressi nella memoria grazie alla peculiarità delle fotografie d’autore che rendono indelebili i ricordi del passato. Nella cappella dell’antico seminario del Museo Diocesano, insieme alle immagini, saranno esposte anche gli album, i raccoglitori, le custodie originali in cartone dai quali sono tratte le immagini.

Foto-sant-agata-anonimo-1967Fra le immagini in mostra:
– le foto del sacro capo della Santa il 3 febbraio del 1963 con l’arcivescovo Guido Luigi Bentivoglio quando venne effettuata la ricognizione del Sacro Capo. Un’occasione straordinaria nella quale fu aperto il reliquiario e mostrato alla venerazione dei presenti in cattedrale;
– l’immagine del Presidente della Repubblica Azeglio Ciampi in visita a Catania nel 2000 che rende omaggio alla Santa;
– il card. Ruini durante il Pontificale del 2001;
– il regista Franco Zeffirelli nel 1995;
– le foto del XVI Congresso Eucaristico Nazionale che si tenne a Catania dal 5 al 13 settembre 1959;
– nonché le immagini dei momenti salienti della Festa.

I fotografi incaricati negli anni che hanno realizzato i servizi sono: Luigi Martinez, Salvatore Consoli, Agenzia Di Giorgio, Giovanni Consoli, Mario Torrisi, Lucina, Saro D’Agata, Giovanni D’Agata e Fabrizio Villa. La mostra è inserita nell’itinerario dei luoghi agatini “Sant’Aituzza” che il Museo Diocesano propone alle scuole ed ai gruppi. L’itinerario comprende la sala Fercolo con la mostra permanente di foto sulla festa di S. Agata, la sala S. Agata, la chiesa di San Agata alla Fornace, S. Agata al Carcere e la chiesa di S. Agata la Vetere.

La mostra S. Agata: immagini e memorie 1951 – 2003 è stata realizzata a cura del museo Diocesano e del Comune di Catania.
Partner tecnico l’Image Processing Lab Università di Catania – Dipartimento di Matematica e Informatica – Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, che ha realizzato le scansioni delle immagini in mostra e il video visibile all’interno della cappella dell’antico seminario dove è allestita la mostra.

Foto-sant-agata-anonimo-1951La mostra rimarrà aperta fino al 24 marzo.
Orari di visita: 
dal lunedì al mercoledì ore 9.00 -14.00
dal giovedì al sabato ore 9.00 – 19.00
ingresso 3,00 euro (il costo del biglietto include l’accesso a tutte le sale del Museo)


Altri articoli sulla festa di Sant’Agata:
Sant’Agata festa barocca
I luoghi di culto della festa di Sant’agata


Museo Diocesano Catania
Via Etnea, 8 –  Catania
Per informazioni: Tel 095/281635 / cell. 320/4426794

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *