Rita Marta Massaro: “Il Rito dell’Anguria… e la montagna”

Visite: 3080

la donna e il rito dell'anguria e  montagna 1235001_211554955673372_1660971498_n[1]Un rito ancestrale che rimanda ai tempi più antichi, é quello che ripropone tre volte l’anno l’artista poliedrica Rita Marta Massaro. Un rituale che consiste nel porre un’anguria sul grembo, e fissare la montagna dopo il crepuscolo, attendendo l’alba.

In passato le donne lo effettuavano per propiziare la fertilità. L’anguria non doveva essere scalfita in alcun modo, ma posta sul grembo con la massima cura e delicatezza.

Oggi la richiesta di fecondazione può essere sostituita con un desiderio di grande importanza per la realizzazione della propria vita. L’anguria in questo caso dovrà essere incisa con un bastoncino tagliente di legno per scriverci sopra il proprio nome. Il nome sul frutto dovrà essere scritto da qualcuno vicino alla persona interessata (meglio se legata affettivamente, come il nonno o la nonna ). Se a fare il rito è una donna il nome sull’anguria dovrà essere scritto da un uomo. 

Etna- o Fuji - Una MONTAGNA D' ANGURIA .1150406_211484402347094_163978336_n[1]Oggi il rito si è esteso anche fra gli uomini, in questo caso l’anguria dovrà essere tenuta tra la gambe come un tamburo, e ad incidere il suo nome deve essere una donna.
Coloro che non effettuano il rito, possono assistere solo se rimangono in assoluto e religioso silenzio o suonano uno strumento a fiato o tamburo.
L’atmosfera che si verrà a creare sarà quindi molto suggestiva ed evocativa. Tre le date in cui si effettua il rito: il 21 marzo , ma può essere ripetuto il 21 giugno e il 22 settembre.

Rita Marta Massaro è un’artista completa, pittrice, scultrice scenografa, poetessa – attrice, intrattenitrice ed operatrice educativa ludica pedagogica per i bambini.
Negli anni ha presentato diverse mostre dei suoi disegni e delle sue opere, e ha inoltre realizzato numerosi spettacoli per bambini.
I contatti dell’artista: marta.massaro07@gmail.com – telefono: 338.1125162

 

 

 

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *