Pasqua a Terrasini: la festa di li schietti

Visite: 3516

A Terrasini non c’è pasqua senza la “Festa di li Schietti”, che si svolge il sabato santo e la domenica di Pasqua, richiamando migliaia di appassionati visitatori. Anche quest’anno, nella cittadina palermitana si svolgerà la manifestazione, che ha come protagonista indiscusso l’albero. La festa infatti non è altro che una prova di destrezza con la quale il giovanotto “schetto” (cioè scapolo) dimostra la sua virilità, e soprattutto forza fisica, in modo da conquistare la ragazza dei suoi sogni. Per far ciò, egli solleva un albero di arancio amaro del peso di 50/55 Kg e, mantenendolo alzato ed in equilibrio con una sola mano, lo fa roteare più tempo possibile. La festa, risale al 1850 -1860 circa e richiama le feste primaverili pagane dedicate ad Adone,collegando l’inizio dell’equinozio con le ricorrenze pasquali.

La festa inizia il sabato santo con il taglio dell’albero. Contemporaneamente in aperta campagna si svolge una degustazione (la cosiddetta “manciata”) con prodotti tipici locali. Nel pomeriggio invece l’albero, addobbato con nastrini colorati, viene portato su un carretto siciliano e condotto in giro per le vie del paese accompagnato da gruppi Folkloristici.
La domenica di pasqua, subito dopo la S. Messa, l’albero viene benedetto e portato, dagli schietti, sotto il balcone della “Zita” (fidanzata) dandole una dimostrazione della loro forza.
Nel pomeriggio infine gli schietti si cimentano in una gara di resistenza in piazza Duomo, e alla fine vengono premiati i primi tre che hanno tenuto per più tempo l’albero elevato verso l’alto. La gara vera e propria fu istituita nel 1966 dalla Proloco, mentre dal 1997 si organizza anche nella città americana di Detroit. 

 

Per maggiori informazioni:

Comune di Terrasini (PA) Tel. 0918619000 / Fax. 0918682420
comune.terrasini.pa.it
prolocoterrasini.it

 

Leggi tutti i nostri articoli sulla Pasqua in Sicilia e La Festa di li schietti a Terrasini

 

 

Articoli correlati:

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *