La notte dei musei 2015 in Sicilia

Visite: 2086

Sabato 16 Maggio torna La notte dei musei, evento europeo promosso dalla Francia, che ha come scopo quello di rendere accessibili a un orario tanto inconsueto quanto suggestivo, gratuitamente o a tariffa ridotta, tutti i musei che aderiscono all’iniziativa.
Purtroppo, il sito ufficiale dell’evento lanottedeimusei.it ha dato comunicazione che quest’anno  non riuscirà a occuparsi di informare il pubblico su tutti i programmi.
La Sicilia ha comunque aderito nelle seguenti città, di cui vi riportiamo i programmi:

La notte dei musei 2015 in Sicilia – programma

Catania

TERME ACHILLIANE
Ingresso gratuito alle terme, a gruppi di 30 persone, dalle ore 19,00. Alle ore 23,00 i cancelli della Cattedrale (lato piazza Duomo) verranno chiusi per permettere l’ultimo ingresso alle persone già presenti.

ARCHIVIO STORICO COMUNALE
Dalle ore 19.00 sarà possibile accedere gratuitamente all’Archivio Storico Comunale e ammirare la mostra La guerra dopo la guerra – visite guidate, esposizione di lettere dei prigionieri della seconda guerra mondiale, manifesti e cimeli d’epoca 1943 – 1945.

MUSEO BELLINIANO ED EMILIO GRECO
Sarà possibile accedere, dalle ore 19.00, con biglietto ridotto di 1 euro. Dalle ore 20.00 vi sarà la lettura di alcuni brani tratti dall’epistolario di Vincenzo Bellini interpretati dall’attrice Ornella Giusto, accompagnata da un duo di chitarra e flauto a cura dell’Istituto Musicale Vincenzo Bellini. Visitabile anche la mostra Viaggio tra le vie dell’arte.

PALAZZO DELLA CULTURA
Alle ore 19,00  I Concerti dell’Istituto 2015, a cura dell’Istituto Musicale Vincenzo Bellini. Alle ore 22.00, dal Palazzo della Cultura, partirà il tour guidato da Dario Stazzone e volto alla scoperta dall’aspetto storico-artistico di Catania: Palazzo della Cultura, Palazzo degli Elefanti, via Crociferi, Biblioteca Ursino Recupero.
Dalle 19.00 alle 23.00 gli amanti della lettura potranno recarsi all’Area Libero Scambio, dedicata al book crossing  per adulti e bambini.

CASTELLO URSINO
Dalle ore 19,00 sarà possibile accedere al Castello per le Mostre Artisti di Sicilia da Pirandello a Iudice e Diva Agata nelle stanze del sogno di Antonio Santacroce, alla tariffa ridotta di 3 euro. Ultimo ingresso è previsto per le ore 23.00. Mentre le visite guidate si svolgeranno alle ore 20.00, 21.00 e 22.00. Per info 095345830

BIBLIOTECA URSINO RECUPERO
Visite guidate presso la Biblioteca Ursino Recupero con inizio dalle ore 19,00 alle ore 21,40 (ultimo tour) con partenza ogni 20 minuti. Il servizio sarà gratuito e nel corso delle visite, particolare attenzione verrà rivolta al restauro in corso presso la sala Vaccarini e alla digitalizzazione del patrimonio storico librario. Info e prenotazioni obbligatorie Officine Culturali, 0957102767 – 3349242464.

CHIESA MONUMENTALE DI SAN NICOLO’ L’ARENA
Officine Culturali organizza tour guidati, presso i camminamenti di gronda della Chiesa di San Nicolò, dalle ore 12.00 alle ore 17.00, al costo ridotto di 4 euro. I tour avranno inizio ogni 30 minuti. Per informazioni e prenotazioni: 0957102767 – 3349242464. Previsto, inoltre, per le ore 20.30 il concerto di beneficienza a cura dell’Associazione Soccorso e Fratellanza. A fine spettacolo sarà possibile effettuare una visita libera alla Chiesa (ultimo ingresso ore 23,45).

 

ANIMAZIONE E ARTISTI DI STRADA

In piazza Duomo, dalle ore 19.00, si terrà Subitaneaque, lo spettacolo che non prevede l’uso di un copione bensì di un canovaccio. Riprendendo gli antichi teatri gli attori improvviseranno anche seguendo le tracce date dal pubblico, intermezzando brevi camei con esibizioni giocoleresche, circensi e di fuoco. Ma potrà anche essere visibile επίδειξη (epìlicsi), una mostra a sfondo pittorico-fotografico alla quale partecipano diversi artisti.

In piazza Federico di Svevia, dalle ore 19,00, l’animazione di strada sarà curata della scuola popolare di samba “Sambazita”, previsti inoltre: Video mapping ed esibizione artisti di strada, a cura della Associazione Gammazita.

In piazza Università, i visitatori potranno trovare l’inconfondibile AutoBooks, la libreria mobile di Catania.

 

Agrigento

QUARTIERE ELLENISTICO ROMANO
A partire dalle 18.30, si terrà la manifestazione Notte ad Agrigentum, ispirata al celebre passo di Cicerone sul tentativo di furto dal tempio di Ercole di una statua del dio. Antonella Burgio, docente presso il liceo classico Empedocle di Agrigento, illustrerà i caratteri della città romana, che emergono dalle Verrine, nella lectio magistralis dal titolo Dalla parte degli Agrigentini: Cicerone ad Agrigentum. Quindi, la performance teatrale dell’attore Enzo Gambino, con un monologo ispirato al racconto di Cicerone, dal titolo Al ladro! Al ladro! Il furto della statua del tempio di Ercole.

Presso l’Ex Scuola Rurale, vicino all’area archeologica del Quartiere Ellenistico Romano seguirà, intorno alle 20.30, l’inaugurazione della mostra archeologica dal titolo “Revixit. Scavi e restauri nel Quartiere Ellenistico Romano di Agrigento”, che resterà aperta fino al 21 giugno 2015. L’esposizione riguarda i recenti interventi di scavo e restauro condotti nel Quartiere Ellenistico Romano.

 

Palermo

I seguenti musei resteranno aperti dalle 18.30 a mezzanotte:

La Casa Museo Stanze al Genio
Una delle più grandi collezioni di maioliche del mondo, che ha sede all’interno di un abitazione privata in una parte del piano nobile di Palazzo Torre, oggi Palazzo Piraino. L’edificio, costruito tra il 1500 ed il 1600, appartenne alla famiglia Fernandez di Valdes; nel 1700 la proprietà fu acquisita dalla famiglia Torre e Benso principi della Torre.

La Galleria d’Arte Moderna
che contiene più di 200 opere, 14 sezioni tematiche, capolavori nazionali e internazionali ed esposizioni temporanee.

Il Museo Pitrè
Nelle sale del museo, articolate in 20 sezioni, trovano documentazione gli usi e i costumi del popolo siciliano; questo  contiene circa 4.000 oggetti, provenienti da un nucleo originario costituito dal Pitrè di circa 1.500 reperti, dalle collezioni etnografiche cedute dall’ex Museo nazionale di Palermo e da donazioni private.

Il Palazzo della Zisa
Nelle sale sono esposti alcuni significativi manufatti di matrice artistica islamica provenienti da paesi del bacino del Mediterraneo. E’ possibile visitare anche lo splendido giardino della Zisa, completamente restaurato, con l’imponente vasca d’acqua ed i suoi caratteristici zampilli.

L’Ecomuseo del mare a Sant’Erasmo
L’Ex deposito delle locomotive di S. Erasmo è un elegante padiglione con una particolarissima e preziosa struttura in ghisa coperta da un tetto a quattro falde con lucernai. La superficie complessiva è di 1400 mq coperti più spazi esterni che si affacciano sulla foce del Fiume Oreto e sul mare.

Palazzina Cinese
Caratterizzata da una inconsueta commistione di stili architettonici, la singolare Palazzina cinese attualmente ospita una collezione di stampe, mobili e sete cinesi.
Accanto ad essa il museo Pitrè ed il parco della “Città dei Ragazzi” concorrono a rendere interessante la visita del luogo.

 

Ragusa

Scicli

Dalle 18,30 a mezzanotte saranno aperti e fruibili:

L’ex Convento della Croce
Raggiungibile con bus navetta al costo simbolico di un euro, da piazza Italia e da contrada Zagarone

La chiesa di Santa Teresa
L’ultima chiesa che si incontra nella via Francesco Mormino Penna è quella di Santa Teresa, il cui prospetto possiede preziosi ed eleganti motivi decorativi: Il suo interno è uno dei più ricchi dell’architettura ecclesiastica della provincia.

Palazzo Spadaro
Palazzo nobiliare fra i più sfarzosi di Scicli, già dimora della Famiglia Spadaro, il palazzo è un interessante connubio tra diversi stili che raccontano architettonicamente il percorso storico della città.

La stanza di Montalbano
Nella realtà è l’ufficio del Sindaco di Scicli, nella fiction “Il Commissario Montalbano” quello del Questore Luca Bonetti Alderighi, scorbutico superiore del commissario più amato d’Italia.
Elegante stanza di rappresentanza della nostra città, completa di mobilio liberty originale, arazzo e volta affrescata, possiede un balcone dal quale si possono ammirare due dei tre colli che dominano la città, Palazzo Beneventano e l’intero percorso sinuoso di Via Francesco Mormino Penna, bene dell’umanità dal 200.

L’antica farmacia Cartia
L’Antica Farmacia Cartia è una farmacia con arredo originale del 1902. E’ location in episodi de Il Commissario Montalbano e Il Giovane Montalbano.

Il museo del Campanile di Santa Maria La Nova
Il santuario dove è conservata la statua della Madonna Addolorata. Gli sciclitani sono molto legati a questa chiesa, in cui è conservato il simulacro del Cristo Risorto.

Il museo del costume, il museo della cucina iblea
Il museo si trova nel cuore barocco di Scicli, al numero 65 della celebre via Mormino Penna, all’interno di un ex Monastero una volta annesso alla chiesa di San Michele. Allestito dall’associazione culturale L’Isola nelle sale dell’Opera Pia Carpentieri, è composto da sei sezioni che raccontano la “storia del costume negli Iblei e, più in generale, in Sicilia e nel Mediterraneo”.

Il museo della cavalcata 

Il museo storico naturalistico degli Iblei nella chiesetta di San Vito
L’antica Chiesetta di San Vito, ospita al suo interno un piccolo Museo Storico Naturalistico degli Iblei, allestito dall’Ass.ne Esplorambiente.

Modica

Presso il Liceo Classico “T.Campailla” alle 17.30 la seconda edizione della mostra “ Il Liceo si mette in mostra”, ovvero un’esposizione di scienze, di fisica.

Al parco archeologico di Cava Ispica  alle ore 21:00 si terranno i momenti di intrattenimento, con installazioni sonore, musiche, cori, recitazione e mostre sui luoghi di Cava Ispica e quella dei modellini per museo tattile a cura del Movimento Azzurro.
Prevista anche una degustazione di prodotti tipici da parte della Coldiretti a cura dell’istituto alberghiero “Principi Grimaldi” di Modica.A Cava Ispica ci saranno i servizi di supporto come un centro formativo sui percorsi e sarà possibile usufruire di una mountain bike per un giro a cura dell’associazione Glocal che distribuirà sacchettini enogastronomici.

In occasione della Notte europea dei Musei i musei della città saranno aperti sino a mezzanotte:

Il Museo delle Divise (Via Modica Sampieri 2^ traversa 46 D)

Il museo Campailla

 

 

 

 

Articoli correlati:

Author: Sabrina Longo

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *