Marranzano World Fest 2015 (ME)

Visite: 2105

Sono passati dieci anni dalla sua prima edizione, e anche quest’anno il Marranzano World Fest continua un percorso biennale di ricerca sugli strumenti musicali delle tradizioni popolari: si parte dalla Sicilia e si arriva a conoscere culture di popoli lontani. Il marranzano è infatti non solo simbolo della  cultura siciliana, ma anche della sua diffusione nel mondo. Questo strumento conserva in sé millenni di cultura musicale ed è la metafora ideale della tradizione siciliana.

Dopo avere toccato nella sua storia biennale tutte le categorie strumentali (idiofoni nel 2005, membranofoni nel 2007, aerofoni nel 2009, cordofoni nel 2001-12, e la voce nel 2013) la decima edizione si concentra sulle nuove invenzioni  e i nuovi approcci nel mondo degli strumenti musicali acustici e delle tecniche vocali di tradizione. L’indagine si svolgerà sul concetto di “confini” e sarà ospitata dalla splendida cornice del Parco Horcynus Orca, sullo sfondo dello stretto di Messina, ma con una importante anteprima nella sede che ha visto nascere il festival, il Monastero dei Benedettini a Catania, in occasione della manifestazione Porte aperte all’Università di Catania.

Seguendo la propria tradizione, anche durante questa decima edizione vi saranno momenti di approfondimento di carattere divuolgativo, ma anche ludico come la tavola rotonda in cui ci si interrogherà sulle nuove tecnologie per la rappresentazione, conservazione e diffusione dei saperi tradizionali, alle feste popolari incentrate sulle danze tradizionali. Dalla mostra fotografica sulla costruzione del marranzano in Sicilia ai laboratori musicali pratici sulle tecniche tradizionali. Poi ovviamente non mancheranno i concerti con grandi artisti siciliani e stranieri  e il tradizionale mercatino degli strumenti artigianali. Vi saranno inoltre diversi incontri di approfondmento con gli artisti ospiti.

Ecco il programma completo:

I Concerti

Venerdì 26 giugno

Parco Horcynus Orca, Capo Peloro – Torre Faro – Messina (INGRESSO GRATUITO)
19.00
Inaugurazione della mostra “Anima Vibrante”Mostra fotografica sulla costruzione del Marranzano in Sicilia
di RENÈ PURPURA – PhNeutro
20.00
Aperitivo Inaugurale
21.00
Festa Popolare
Con la partecipazione di
SALVATORE VINCI
Pippo Benevento e gli amici dell’organietto
I CANTORI DI GALATI MAMERTINO con ANTONIO SMIRIGLIA

Mercoledì 1 Luglio

Monastero dei Benedettini, Piazza Dante – Catania (INGRESSO GRATUITO)
21.30

Anteprima Marranzano World Fest 2015
MAURA GUERRERA E GIANCARLO PARISI (Sicilia)
NEPTUNE CHAPOTIN (USA/Francia/India)
GÖRKEM ŞEN (Turchia)
E con la partecipazione speciale de
I LAUTARI (Sicilia)

Giovedì 2 Luglio

Parco Horcynus Orca, Capo Peloro – Torre Faro – Messina (INGRESSO GRATUITO)
ore 21.00

Festa “a ballu” di Apertura Festival
Scuola Popolare di Danza e Musica di Tavola Tonda
Interventi a sorpresa degli ospiti del festival.

Venerdì 3 luglio

Parco Horcynus Orca, Capo Peloro – Torre Faro – Messina 
ore 21.30

MarranzaNite – La notte del marranzano
RADUNO dei marranzanisti siciliani
con la partecipazione di numerosi ospiti tra cui:
DAVIDE MERRINO, GIORGIO MALTESE, PIPPO DISTEFANO, FABIO TRICOMI, GEMINO CALÀ, PUCCIO CASTROGIOVANNI, GIUSEPPE ROBERTO, TURIDDU COSTA…
Special guests:
NEPTUNE CHAPOTIN (USA/Francia/India)
murchang, dan moi, khomus
ARON SZILAGYI (Ungheria)
doromb
E con la partecipazione speciale de
I BOO DACI’S (Sicilia)

Sabato 4 luglio

Parco Horcynus Orca, Capo Peloro – Torre Faro – Messina
ore 21.30

Ai confini del Suono … e oltre
GIUSEPPE SEVERINI (Sicilia) – Cetra cosmica
PAOLO ANGELI (Sardegna) – Chitarra sarda preparata
GÖRKEM ŞEN (Turchia) – Yaybahar
E con la partecipazione speciale di
ALFIO ANTICO (Sicilia)

Domenica 5 luglio

Parco Horcynus Orca, Capo Peloro – Torre Faro – Messina
ore 21.30
Voci oltre i confini del Suono
MAURA GUERRERA E GIANCARLO PARISI (Sicilia) – voce, zampogna, flauti
ACTORES ALIDOS (Sardegna) – canti polivocali sardi
Con SAINKHO NAMTCHYLAK (Tuva, Russia) – canto armonico e sperimentale
Festa finale con la partecipazione speciale de
IPERCUSSONICI (Sicilia)

DURANTE TUTTI I CONCERTI: VIBRAZAAR

Il mercatino di strumenti musicali artigianali del Marranzano World Fest

Laboratori / Workshops

PROGRAMMA dei Laboratori:
Laboratorio di CANTO ARMONICO DELL’ASIA CENTRALE (Sainkho Namtchylak)
Durata: 4 ore. Orari: ven 3 e sab 4 h. 17.00-19.00 Quota di partecipazione: 50€
Laboratorio di CANTI POLIVOCALI SARDI (Actores Alidos)
Durata: 4 ore. Orari: ven 3 e sab 4 h. 15.00-17.00
Quota di partecipazione: 50€
Laboratorio CANTO POPOLARE SICILIANO (Maura Guerrera)
Durata: 3 ore. Orari: dom 5 h. 15.00-18.00
Quota di partecipazione: 30€
Laboratorio di DANZE TRADIZIONALI DALLA SICILIA ALL’EUROPA (Barbara Crescimanno – Tavola Tonda)
Durata: 5 ore. Orari: gio 2, h. 17.00-20.00, ven 3 h 9.30-11.30
Quota di partecipazione: 30€
Laboratorio di TAMBURELLO “MODERNO” (Michele Piccione)
Durata: 3 ore. Orari: gio 2, h. 17.00-20.00
Quota di partecipazione: 20€
Laboratorio di TAMBURELLO SICILIANO (Fabio Tricomi)
Durata: 4 ore. Orari: ven 3 e sab 4, h. 11.30-13.30
Quota di partecipazione: 30€
Laboratorio di MARRANZANO (Fabio Tricomi)
Durata: 4 ore. Orari: ven 3 e sab 4 h. 9.30-11.30
Quota di partecipazione: 30€
Laboratorio di DOROMB (Aron Szilagyi)
Durata: 4 ore. Orari: ven 3 e sab 4 h. 11.30-13.30
Quota di partecipazione: 30€
Laboratorio di scacciapensieri “WORLD MOUTH HARPS” (Neptune Chapotin)
Durata: 2 ore. Orari: mer 1 (Catania) h. 17.00-19.00
e dom 5 (Capo Peloro) h. 18.00-20.00
Laboratorio di COSTRUZIONE STRUMENTI POPOLARI, FLAUTO DI CANNA, TAMBURELLO, OGGETTI SONORI EFFIMERI (Felice Currò), c/o Museo Musica e Cultura Popolare dei Peloritani, Gesso (ME)
Durata: 2 ore. Orari: dom 5 h 11.00-13.00
Quota di partecipazione: 10€
NB: Chi partecipa a due o più laboratori avrà una riduzione di 5€ per ogni laboratorio frequentato.

CALENDARIO dei LABORATORI

Mercoledì 1 Luglio – Monastero dei Benedettini – Catania
17.00 Laboratorio di scacciapensieri con Neptune Chapotin

Giovedì 2 luglio – Capo Peloro (Torre Faro, Messina)
17.00 Laboratorio di DANZE TRADIZIONALI DALLA SICILIA ALL’EUROPA (Barbara Crescimanno – Tavola Tonda)
17.00 Laboratorio di TAMBURELLO “MODERNO” (Michele Piccione)

Venerdì 3 luglio – Capo Peloro (Torre Faro, Messina)
9.30  Laboratorio di DANZE TRADIZIONALI DALLA SICILIA ALL’EUROPA (Barbara Crescimanno – Tavola Tonda)
9.30  Laboratorio di MARRANZANO (Fabio Tricomi)
11.30 Laboratorio di DOROMB (Aron Szilagyi)
11.30 Laboratorio di TAMBURELLO SICILIANO (Fabio Tricomi)
15.00 Laboratorio di CANTI POLIVOCALI SARDI (Actores Alidos)
17.00 Laboratorio di CANTO ARMONICO DELL’ASIA CENTRALE (Sainkho Namtchylak)

Sabato 4 luglio – Capo Peloro (Torre Faro, Messina)
9.30 Laboratorio di MARRANZANO (Fabio Tricomi)
11.30 Laboratorio di DOROMB (Aron Szilagyi)
11.30 Laboratorio di TAMBURELLO SICILIANO (Fabio Tricomi)
15.00 Laboratorio di CANTI POLIVOCALI SARDI (Actores Alidos)
17.00 Laboratorio di CANTO ARMONICO DELL’ASIA CENTRALE (Sainkho Namtchylak)

Domenica 5 luglio – Capo Peloro (Torre Faro, Messina)
9.30 Trasferimento dal Parco Horcynus Orca a Gesso (Me)
10.00 Visita guidata al Museo di Cultura e Musica Tradizionale dei Peloritani
11.00 Laboratorio di COSTRUZIONE STRUMENTI POPOLARI DELLA TRADIZIONE AGRO PASTORALE DEI PELORITANI (flauto di canna, tamburello, oggetti sonori effimeri) a cura di Felice Currò
13.00 Ritorno al Parco Horcynus Orca
15.00 Laboratorio CANTO POPOLARE SICILIANO (Maura Guerrera)
18.00 Laboratorio WORLD MOUTH HARPS (Neptune Chapotin)

Info & iscrizioni ai laboratori: Eliade Grasso – 346.1894658 – info@marranzanoworldfest.org

NB: I Laboratori prevedono un numero massimo di partecipanti, si consiglia la prenotazione via email.

Attestati di frequenza ai laboratori verranno rilasciati a chi ne farà richiesta preventivamente.

 

Vibrazaar

il mercatino musicale del MWF

I concerti e gli incontri del MWF sono anche l’occasione per visionare, provare ed acquistare scacciapensieri provenienti da tutto il mondo, e altri strumenti musicali della tradizione grazie alla presenza di artigiani e costruttori con un loro spazio dedicato al Vibrazaar.

 

Incontri

(INGRESSO GRATUITO)

Venerdì 26 giugno

Parco Horcynus Orca, Capo Peloro – Torre Faro – Messina

16.00 Giornata di Studi
Tradizioni Popolari e Nuove tecnologie
Alla scoperta del passato per immaginare il futuro
TAVOLA ROTONDA – Con la partecipazione di:
Luca Recupero (Marranzano World Fest), Carlo Condarelli (YouCultures)
Stefano Roveda (AK LAB/Studio Azzurro), Manlio Garavaglia (AK Lab)
Antonio Scuderi (Capitale Cultura, de Agostini), Giorgio Grasso (Università di Messina, Dip. Scienze Cognitive),Ignazio Buttitta (Fondazione Buttitta), Rosario Perricone (Museo internazionale delle Marionette A. Pasqualino),Mario Sarica (Museo Cultura e Musica Popolare dei Peloritani)
Mercoledì 1 Luglio
Monastero dei Benedettini, Piazza Dante – Catania
19.30 Incontro con Görkem Şen (Turchia)– inventore dello Yaybahar

Venerdì 3 luglio

Parco Horcynus Orca, Capo Peloro – Torre Faro – Messina

ore 19.30 Incontro con Michele Piccione e il Tamburello Politibrico

Sabato 4 luglio

Parco Horcynus Orca, Capo Peloro – Torre Faro – Messina

ore 19.30 Incontro con Paolo Angeli – inventore della Chitarra Sarda Preparata

Domenica 5 luglio

Parco Horcynus Orca, Capo Peloro – Torre Faro – Messina

ore 19.30 Incontro con Görkem Şen (Turchia)– inventore dello Yaybahar

Mostra Fotografica “Anima Vibrante”

Mostra fotografica sulla costruzione del Marranzano in Sicilia
di Renè Purpura – PhNeutro
“Prima ancora che nasca, l’aria vibra forte al suon di martellate ritmiche, sul ferro intenerito dal calore ardente della brace.. Forza e delicatezza sulle mani dei fabbri, che sembrano condotti dalla “grande anima” che racchiusa sta nel Marranzano”

Inaugurazione: Venerdì 26 giugno, ore 19.00

Orari di Visita: Dal 27 giugno al 5 luglio: dal lunedì al sabato 10-13 e 15-20
(Ingresso Gratuito)

 

Giornata di studi
Tradizioni Popolari e Nuove tecnologie

 

Come cambierà l’immaginario collettivo delle prossime generazioni sul piano della conoscenza e della trasmissione delle culture e tradizioni popolari? ?

Nell’era di internet assistiamo progressivamente ad un aumento della complessità dei significati e dei significanti.

Un contesto in cui tutti i dati e le informazioni sono a portata di click, un contesto che registra contemporaneamente la dispersione delle informazioni, e una certa difficoltà nel reperimento di contenuti salienti. L’incremento di tecnologia configura un mutamento profondo dei luoghi di condivisione del sapere, delle metodologie e delle strategie cognitive. I saperi tradizionali e le etnografie musicali

sono un riferimento molto importante in questo scenario, un supporto di grande valore ad esempio per la valorizzazione di strategie didattiche innovative, un veicolo per la divulgazione delle culture, uno strumento per la analisi e la comparazione tra sistemi sociali, ma anche una preziosa fonte di informazione per il miglioramento dell’ offerta culturale legata al turismo e ai devices mobili.

Quale è lo status del patrimonio audiovisivo legato alle tradizioni cuturali?

Quali sono le strategie possibili e le applicazioni per la condivisione, di questi saperi e di queste informazioni?

Come è possibile valorizzare al massimo l’impiego degli archivi sulle tradizioni?

Quali le strategie in ambito cognitivo e tecnologico?

Cercheremo di rispondere a tutte queste domande mettendo in luce come cambiano le caratteristiche dei soggetti protagonisti della divulgazione, e come cambiano i parametri funzionali dell’agire divulgativo nell’era di internet

 

Tavola Rotonda – Con la partecipazione di:

Luca Recupero (Marranzano World Fest)

Carlo Condarelli (YouCultures)

Stefano Roveda (AK Lab/Studio Azzurro)

Manlio Garavaglia (AK Lab)

Antonio Scuderi (Capitale Cultura, de Agostini)

Giorgio Grasso (Università di Messina, Dip. Scienze Cognitive)

Ignazio Buttitta (Fondazione Buttitta)

Rosario Perricone (Museo internazionale delle Marionette A. Pasqualino)

Mario Sarica (Museo Cultura e Musica Popolare dei Peloritani)

Author: Sabrina Longo

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *