La notte dei musei 2014 in Sicilia

Visite: 3137

(pagina aggiornata al 15 maggio 2014)

Ingresso ad 1 euro in tutti i musei che aderiscono all’iniziativa culturale europea che resteranno aperti dalle ore 20:00 alle ore 24:00 del 17 maggio 2014. 
In Sicilia le prime adesioni, il seguente elenco potrebbe pertanto non essere completo. Vi consigliamo di controllarlo fino al 17 maggio: ogni giorno si aggiungono nuovi eventi! 
Ulteriori informazioni del sito ufficiale dell’evento: “notte europea dei musei”.

Catania

Musei e siti culturali aperti dalle ore 19.00 alle ore 1.00
Ingresso gratuito: Teatro Antico, Chiostro Convento San Giuliano (CGIL), Chiesa S. Agata la Vetere, Palazzo della Cultura,  Terme Achilleane, Chiesa Monumentale di San Nicolò l’Arena (per le visite del percorso di gronda), Archivio Storico, Rettorato,  Palazzo Tezzano.

Ingresso a pagamento a tariffa agevolata: Castello Ursino,  Museo Belliniano ed Emilio Greco

Castello Ursino
– ore 17,00 prof. Dario Stazzone dell’Università di Catania – Conferenza “La collezione Biscari, nella letteratura di viaggio europea” ingresso a pagamento.
– dalle ore 19,00 ingresso al Museo con tariffa ridotta di € 2,00. Ultimo ingresso ore 0,30;
– dalle ore 19,00 In tutte le sale del castello, Musicainsieme al Castello – Uno strumento per amico”. Serata di musica e solidarietà con la partecipazione dei maestri e dei bambini dell’Orchestra e del coro Musicainsieme a Librino.
Alle ore 20,00, intervento musicale a cura degli artisti del Teatro Massimo Bellini di Catania.

Palazzo della Cultura, V. V. Emanuele 121
Mostra dell’Accademia di Belle Arti di Catania “Design”. Mostra di Sergio Fiorentino “A prescindere dall’identità”.  Mostra di Raimondo Ferito “Pensieri Complementari”. Installazioni fisse presso la Torre Saracena
Dalle ore 19,30 Visite guidate alla “Casa di S. Agata”;
Apertura straordinaria dell’Area Libero Scambio Libri per adulti e bambini dalle 18,00 alle 22,00, ingresso da Via V. Emanuele 123

Museo Belliniano – Emilio Greco, Piazza S.Francesco d’Assisi 3
Dalle ore 19,00, ingresso con biglietto ridotto, € 2,00 comprensive di visite guidate con inizio alle ore 19,30
Ore 19,30, Museo Belliniano, intervento musicale a cura dell’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania:

Archivio Storico, V. S. Agata 2
Dalle ore 19,00 sarà visitabile la mostra: “Le origini della stampa a Catania”

Teatro Antico, Via V. Emanuele
Dalle ore 18,00 reading teatrale- musicale “Itinerario nella commedia antica greco-latina” , con gli artisti del Teatro Massimo Bellini di Catania e del Teatro Stabile di Catania

Terme Achilleane, Piazza Duomo
Ingresso libero alle terme, a gruppi di 30 persone, dalle ore 19,00. Visite guidate a cura del personale della Direzione Cultura e Turismo ogni 20 minuti. Alle ore 0,30 i cancelli della Cattedrale (lato piazza Duomo) verranno chiusi per permettere l’ultimo ingresso alle persone già presenti.
Dalle ore 21,00 Interventi musicali a cura dell’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania

Piazza Università
Università degli Studi di Catania, chiostro del Rettorato
Apertura al pubblico dalle ore 19,00. Ore 20,00 Concerto a cura dell’Istituto Musicale V. Bellini di Catania

Via Crociferi
Chiostro del Convento di San Giuliano (CGIL)
Ore 19,00 Concerto a cura dell’Istituto Musicale V. Bellini di Catania

Palazzo Tezzano, Piazza Stesicoro
Dalle ore 18,00 alle ore 23,00, apertura della sezione “Storico Monumentale” per attività didattica e percorso teorico, supportati dalla proiezione di immagini relative ai siti aperti in occasione della NUIT EUROPÉENNE DES MUSÉES. A cura dell’Assessorato alla Scuola, Università e Ricerca.

Dai tetti di San Nicolò l’Arena
Chiesa di San Nicolò l’Arena
Venerdì 16 e sabato 17 maggio Officine Culturali, in collaborazione con il Comune di Catania, Assessorato ai Saperi e Bellezza Condivisa, aderisce all’iniziativa “La Notte Europea dei Musei” con un percorso unico e affascinante: dalle 15:00 alle 18:00 si potrà visitare gratuitamente la Chiesa di San Nicolò l’Arena. In occasione de “La Notte Europea dei Muse” inoltre sarà riaperto il “percorso di gronda” lungo i tetti della chiesa con una vista emozionante sulla città storica incastonata tra porto, mare ed Etna.
Visto il limitato numero di posti è necessaria la prenotazione chiamando l’info point di Officine Culturali ai numeri 0957102767 | 3349242464, tutti i giorno dalle 9:00 alle 17:00. L’ingresso è gratuito.

Sant’Agata la Vetere – I luoghi del processo e del martirio
Ente Morale Sant’Agata la Vetere – Catania
All’interno della chiesa, verranno proposte visite guidate dai volontari del Servizio Civile Nazionale. Vi verranno illustrati la storia dell’edificio e il motivo per cui questo luogo è importante per il culto Agatino. Tra le tante cose vi verranno mostrati i resti della prima cattedrale di Catania e il sarcofago originale dove Agata fu posta alla morte.
Inoltre verrete condotti nei sotterranei, dove la nostra Patrona subì il processo ed il martirio dello strappo delle mammelle. Non è richiesta la prenotazione.
L’orario previsto per gli ultimi accessi è le 00:00. Ingresso gratuito.

Mille miglia lontano, spettacolo teatrale itinerante
Monastero dei Benedettini di San Nicolò l’Arena
Anche quest’anno Officine Culturali aderisce all’iniziativa “La Notte Europea dei Musei” proponendo un percorso unico e affascinante tra monastero e chiesa, uno spettacolo itinerante suggestivo: Mille miglia lontano.
Il Monastero dei Benedettini di Catania viene “smembrato” all’indomani della confisca statale avvenuta nel 1866: la Chiesa, La Biblioteca, l’orto botanico e l’edificio monastico adibito a svariati usi (e trasformatosi recentemente in sede universitaria), vengono divisi fisicamente e amministrativamente, apparentemente uniti ma separati da membrane che lo fanno ancora oggi apparire come sezionato e in parte mutilato. Officine Culturali, grazie alla collaborazione di Padre Ruggeri (rettore della Chiesa di San Nicolò l’Arena), del Comune di Catania e del DiSUm (dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania), venerdì 16 e sabato 17 maggio, dischiuderà le porte di comunicazione tra il Monastero e la Chiesa, riproponendo un percorso che i benedettini erano soliti attraversare. Il Monastero dialoga con la Chiesa e per due notti i due ambienti si mostreranno uniti così come erano stati pensati, progettati e costruiti.
Venerdì 16 e sabato 17 maggio Pamela Toscano e Angelo D’Agosta, interpreti e autori dell’evento teatrale «Mille Miglia Lontano», condurranno il pubblico attraverso un percorso fatto di storia, ma soprattutto di suggestioni ed emozioni.L’itinerario si svolgerà all’interno del Monastero e della Chiesa, luoghi separati da un’unica porta che sarà aperta al pubblico per la seconda volta, condotto sino all’altare in cui l’organo di Donato Del Piano suonerà grazie alle mani esperte di Franco Lazzaro.
«Mille miglia lontano», liberamente tratto dalla novella «Donato del Piano» di Federico De Roberto, è un percorso teatrale scritto per il luogo che lo accoglie: in cui la parola, il gesto e le note sono state pensate per sposarsi con le architetture e le suggestioni del plesso monastico dei Benedettini. Lo spettacolo teatrale si muove dall’ingresso straordinario del Monastero, ricco di luce, fino alla penombra del Chiostro di Levante, della sagrestia e del sacrario; per ritornare alla luce e al candore della Chiesa di San Nicolò.
Lo spettacolo andrà in scena venerdì 16 maggio alle ore 19:00 e alle ore 21:00, sabato 17 maggio alle ore 19:00.
Visto il successo della scorsa edizione e il limitato numero di posti è necessaria la prenotazione ai numeri 0957102767 | 3349242464.
Biglietti: intero 8€ – ridotto Monastero Card 6€ (lo sconto verrà applicato anche ad un accompagnatore del titolare della Card).

Apertura Straordinaria del Museo Tattile Borges di Catania
Museo Tattile Borges
La Stamperia Regionale Braille – Onlus è lieta di annunciare che in occasione della splendida iniziativa de “LA NOTTE DEI MUSEI”, sabato 17/05/2014 dalle ore 18:00 alle ore 24:00 terrà i locali del Polo Tattile Multimediale, sito in Via Etnea 602 (Catania), aperti alla cittadinanza. I visitatori avranno cosi l’occasione di “toccare con mano” le splendide opere realizzate nei laboratori della Stamperia Regionale Braille, appositamente create per una fruizione totale da parte di vedenti e non, poiché attraverso il tatto potrete riconoscere, chiudendo gli occhi, la splendida piazza di San pietro, lo spettacolare Teatro Bellini, la Creazione di Adamo studiata e le tante altre opere presenti nel museo. L’occasione sarà anche lieta per poter offrire un ottimo caffè nel nostro splendido Bar al Buio, scoprire tutte le ultime novità dell’unico showroom per non vedenti presente in Italia, e infine fare una splendida passeggiata all’interno del Giardino Sensoriale dove potrete affinare i sensi guidati in tutta sicurezza da un percorso tattile appositamente studiato per i non vedenti. Vi aspettiamo numerosi. Per info e prenotazioni 095/500177

PoetArte al MacS per la Notte dei Musei
Museo MacS
Il MacS, Museo di Arte Contemporanea Sicilia, sabato 17 maggio, dalle ore 20.00 alle ore 23.00, aderisce all’evento “La Notte dei Musei”, offrendo una serata all’insegna dell’elegante corrispondenza tra Arte e Poesia. Gli ospiti potranno visitare gratuitamente la mostra Ad Imaginem Suam a cura di Alberto Agazzani (espongono, con altrettante opere, gli artisti: Marco Bolognesi, Giuseppe Bombaci, Roberta Coni, Dino Cunsolo, Peter Demetz, Giuseppe Guindani, Nunzio Paci, Nicola Pucci, Davide Puma, Silvio Porzionato, Alessandro Reggioli, Luciano Vadalà – la mostra è visitabile fino al 30 Novembre 2014 tutti i giorni, ad eccezione del giovedì, dalle 10.00 alle 19.00) e, dalle 20.30 alle 22.30, partecipare alla prima edizione di PoetArte, letture liriche a cura di Grazia Calanna, che vedrà alternarsi, ognuna col proprio peculiare fraseggio, sette poetesse: Selenia Bellavia, Angela Bonanno, Maria Gabriella Canfarelli, Maria Rita Pennisi, Margherita Rimi, Francesca Taibbi e Anna Vasta. Con loro, per dirla con le parole di Andrea Zanzotto, protagonista, la poesia “sempre più di attualità perché rappresenta il massimo della speranza, dell’anelito dell’uomo verso il mondo superiore”.

Mostra Julio Larraz – Apertura straordinaria
Fondazione Puglisi Cosentino

Una sera al MF Museum&Fashion – “Donne, Madonne, Sante & Regine”
MF Museum&Fashion – Catania
Un excursus storico dal XVI secolo ai giorni nostri, attraverso una collezione di Madonne lignee e di cera, sottolineando l’importanza dell’abito, dei riti di vestizione, dei gioielli votivi e delle “vestitrici” nel corso dei secoli, in quello che si può definire un itinerario antropologico nell’area sicula.
In occasione della Notte dei Musei sarà possibile visitare gratuitamente la mostra fino alle 23,30 (ultimo ingresso ore 23,00). La mostra è visitabile fino al 26 luglio.

Notte al Museo della Ceramica di Caltagirone
Museo regionale della ceramica
Il Museo di Caltagirone ha la caratteristica di raccogliere tutte le testimonianze dal mondo preistorico fino al XX secolo.Il programma per l’apertura notturna prevede di affiancare l’esperienza visiva delle opere d’arte con quella sonora della musica che ha costituito da sempre un aspetto inscindibile per la comprensione dell’arte.I brani musicali verranno eseguiti dal vivo da un’orchestra scolastica di ragazzi che frequentano le scuole medie inferiori: ciò costituirà ulteriore motivo di apertura del museo verso quelle categorie di utenti che sono più restie alla fruizione dei luoghi culturali storicizzati, come, appunto, il museo.Inoltre, i brani eseguiti avranno una forte relazione con i pezzi esposti, e con il periodo storico di riferimento dei pezzi, nonchè con la musica popolare siciliana, della quale la ceramica costuisce motivo iconografico caratterizzante.

music | light | night
Chiesa di Santa Barbara Paternò
Svelare lo spazio, le vibrazioni cromatiche al crescere della fonte luminosa e della sua intensità, la musica sottolinea questa ascesa sensoriale e raggiunto il culmine della sonorità accompagnerà il velare lo spazio fino al ritorno del buio iniziale, con la sottolineatura luminosa del solo elemento pittorico raffigurante la Santa titolare della chiesa.

La Notte dei Musei Paternò
Il Comune di Paternò apre i luoghi d’arte e cultura alla città. E’ possibile visitare gratuitamente i luoghi d’interesse storico, artistico e culturale che aderiranno all’iniziativa attraverso il percorso guidato che darà vita ai luoghi del vivere e della memoria storica.

La forza della fede, lo splendore delle opere al Museo San Nicolò in Militello Val di Catania
Museo San Nicolò
In questa edizione della Notte dei Musei nel museo San Nicolò sarà possibile la visita della mostra allestita in occasione della Pasqua: “POPULE MI, QUID FECI TIBI” – la forza della fede, lo splendore delle opere. Inoltre dopo una conferenza sul tema “Museo e territorio” alle ore 20,00 gli studenti del laboratorio di restauro del locale Liceo Artistico, daranno vita ad un laboratorio dimostrativo di restauro di piccole tele ad olio di una antica Via Crucis.

Altroquando
Palazzo Alessi Paternò
Immagini da Altroquando è, quindi, una provocazione, una proiezione mentale forse delle nostre più intime frustrazioni, se è vero, come è vero, che le nostre frustrazioni di architetti pensanti, progettisti di spazi urbani nascono dalla discrepanza tra com’è un luogo e come vorremmo che fosse, in special modo nella nostra città, allora Atroquando è il posto dove dare libero sfogo alle nostre frustrazioni e liberarcene.
Altroquando è uno spazio immaginifico, un angolo della nostra mente dove immaginare luoghi in altra maniera, “diversamente luoghi”.
È il Luogo ideale, una Paternò parallela, situata in un altro tempo, un altro quando appunto, dove immaginiamo che a nostra città per un attimo, un attimo solo si vivifichi di quelle architetture che in altri posti sono realtà. Riuscendo così a re-disegnare un territorio della città ideale fatta di architetture, sicuramente a noi care, più o meno conosciute, al posto di luoghi in disuso, abbandonati, occasioni mancate, spazi vuoti, smarginati, ma ai quali riconosciamo forza e pregnanza fisica.

“Festa Turca” a Catania presso l’associazione Ashram (MultiKulti)
Associazione Ashram (MultiKulti) Catania
In occasione della manifestazione la “Notte dei Musei” l’associazione propone una festa dedicata alla cultura turca. L’iniziativa si svolge nell’ambito del progetto EVS (Servizio di volontariato Europeo)“For Peace and Brotherhood”
Programma
h. 19:30 – h.20.30 “EBRU” (disegno sull’acqua) : Breve dimostrazione dell’antica tecnica turca di marmorizzazione della carta; ingresso libero
CHE COSA È L’EBRU: La marmorizzazione è una tecnica di decorazione cromatica su carta che imita, riproducendone le chiazzature di colore, una superficie di marmo. Consiste nel porre un foglio di carta sulla superficie di un liquido appositamente preparato ed è resa possibile grazie alle proprietà di liquidi diversi insolubili l’uno nell’altro.
h. 21:00 Gastronomia turca: il trionfo dei sapori e degli odori della cucina turca, preparazione di Yilmaz Tutan – prenotazione e contributo sociale
h. 22:30 – h.23.30 Balli popolari e suoni della tradizione turca per chiudere insieme una festa divertente e magica. Ingresso libero

 

Palermo

Una notte al Museo Collisani di Petralia Sottana: note e collezioni
Museo Civico Antonio Collisani – Petralia Sottana
Ingresso gratuito tutta la giornata con l’ausilio di visite guidate supportate dall’Associazione Quota Mille.
Apertura straordinaria dalle ore 21,30 alle ore 24,00 con sottofondo musicale eseguito dal maestro violoncellista Giorgio Garofalo.
Le visite saranno strutturate per gruppi di massimo 20 persone per volta.

Il Museo Civico “Antonio Collisani” istituito nel Novembre 2003 dal Consiglio Comunale di Petralia Sottana ha sede nei locali restaurati dell’ex Carcere quattrocentesco. La struttura, estesa su due livelli, che conserva ancora le tracce della sua originaria funzione nelle splendide grate a due ordini magistralmente intrecciate,ospita due sezioni: la Geologica e l’Archeologica. I due spazi espositivi nascono in due tempi diversi, nel 2004 quello geologico inaugurato in occasione del meeting internazionale dell’European Geopark svoltosi a Petralia Sottana e quello archeologico nel 2008 con l’esposizione della preziosa “Collezione Collisani”. Come in una stratigrafia ideale si percorre la storia della terra, da milioni di anni fa, quando le Madonie erano una splendida barriera corallina, fino a giungere a quella recente di 3000 anni fa con le produzioni artistiche dell’uomo. Il viaggio ideale all’interno del Museo è reso reale dai due allestimenti: didattico e interattivo quello della geologia e classico ma innovativo quello archeologico. Grazie al Museo Regionale “Salinas” di Palermo alla Collezione depositata dagli eredi di Antonio Collisani, si è aggiunta una sala dedicata alla “Grotta del Vecchiuzzo” famoso sito preistorico scoperto dallo stesso Collisani. Questa realtà Museale, voluta anche dall’Ente Parco delle Madonie, si innesta nella rete dei musei delle Madonie arricchendola, così da elevare ancor di più l’offerta culturale del territorio.

Palermo: a Palazzo Asmundo visita e spettacolo di notte
Palazzo Asmundo Palermo
Palazzo Asmundo propone l’apertura straordinaria serale, con visita guidata al costo di 3 euro dalle 19,00 alle 23,00. Per l’occasione, le visite saranno curate dagli operatori della Cooperativa Terradamare. Inoltre, dalle 23,30 sarà possibile assistere su prenotazione e a numero chiuso a: Il cunto di Palermo di Salvo Piparo e con Costanza Licata e Rosemary Enea. Costo Ticket 6,00 a persona

Notte dei musei Castelbuono tra canti, cunti e sciuri di Sicilia
Museo naturalisto Francesco Minà Palumbo Castelbuono
Ore 16:00 – Mostra mercato di piante a cura dell’I.P.A.A. Luigi Failla Tedaldi presso l’ex Convento di Santa Venera (Badia);
Ore 18,00 – “Proverbi e cunti” a cura della Biblioteca Comunale (Atrio della Badia ex Convento di Santa Venera;
Ore 19,00 – Conferenza dal titolo “I fiori ed i paesaggi di Sicilia” a cura del prof. Rosario Schicchi, Sala delle Capriate, Museo Naturalistico Francesco Minà Palumbo;
20,30 – Ciuri di ciclaminu, e çiuri di inestra, sona, sona, a nova
orquestra: fiori e note per una serata di maggio”.
A cura del Centropolis (Atrio Badia);
Ore 22:00 – Spettacolo teatrale “Magarìa (affabulazioni siciliane)” di e con Marco Manera (Museo Civico Castello dei Ventimiglia)
Ore 23,30 – Concerto “Abacu, Soffio di gelsomini. Il canto in Sicilia tra tradizione e poesia contemporanea”, Associazione Culturale Duende (Museo Civico Castello dei Ventimiglia).
Dalle 16 alle 22,00 – Visite guidate alle collezioni museali.

La notte dei pupi
Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino Palermo
Apertura straordinaria e gratuita alle collezioni del Museo dalle 19.00 alle 24.00. Il Museo internazionale delle marionette ospita vere e proprie opere d’arte quali le scenografie di Renato Guttuso, le marionette e macchine sceniche di Tadeusz Kantor e i pupazzi di Enrico Baj, conserva inoltre la più vasta e completa collezione dei pupi di tipo palermitano, catanese e napoletano nonché esempi di figure animate provenienti da tutto il mondo.

Canti cunti e sciuri di Sicilia
MUSEO CIVICO Castelbuono
Il Museo Civico, il Museo Naturalistico Francesco Minà Palumbo, la Biblioteca Comunale ed il Centropolis aderiscono alla “Notte dei Musei”, iniziativa di portata internazionale che vede uniti, e svegli, tantissimi musei di tutta Europa, pronti ad accogliere gratuitamente, ben oltre il tramonto, i visitatori. Anche a Castelbuono, dunque, il 17 maggio 2014 le istituzioni culturali offriranno eventi speciali, visite guidate e aperture gratuite nei luoghi della cultura, attraverso un percorso multisensoriale tra le note dei canti, quelle meno note dei cunti e le note profumate dei sciuri di Sicilia.
Il programma avrà inizio alle ore 16:00 presso l’ex monastero di Santa Venera (Badia), con la mostra mercato di piante a cura dell’I.P.A.A. Luigi Failla Tedaldi; seguiranno le letture di “Proverbi e cunti” a cura della Biblioteca Comunale e la conferenza dal titolo “I fiori ed i paesaggi di Sicilia” a cura del prof. Rosario Schicchi, presso la sala delle Capriate, al termine della quale allieteranno le orecchie le musiche de “A nova orquestra”: “Ciuri di ciclaminu, e çiuri di inestra, sona, sona, a nova orquestra: fiori e note per una serata di maggio”.
Dalle 22:00 la programmazione continuerà all’interno del castello dei Ventimiglia con lo spettacolo teatrale “Magarìa (affabulazioni siciliane)” di e con Marco Manera. Concluderà il ricco programma il concerto dell’Associazione Culturale Duende “Abacu, Soffio di gelsomini. Il canto in Sicilia tra tradizione e poesia contemporanea”, che attraverso un rinnovato connubio mistico tra la parola di oggi e la musicalità delle radici consegnerà a Morfeo, o alla notte che è giovane per chi la vive, le chiavi di un sonno si spera pregno di nuovi spunti.

Museo Etnografico Siciliano ” G. Pitrè” Palermo
Il Museo Pitrè aderisce all’iniziativa prolungando l’orario di chiusura fino alle ore 24.00.
Per l’occasione sono programmate due visite guidate alle ore 19.00 e alle ore 22.30. Non occorre prenotazione e l’ingresso è gratuito.
Il Museo Etnografico Siciliano “G. Pitrè” viene fondato nel 1909 dallo stesso Pitrè che in molti anni di appassionata ricerca raccoglie quel materiale che oggi costituisce il nucleo centrale delle collezioni del Museo.Inizialmente sistemato in un ex convento nel Centro Storico della città, dal 1934 ha come sede le dipendenze della Casina Cinese. In atto sono allestite le mostre: “Pitrè tra Memoria e Futuro-il primo allestimento del Museo all’Assunta”, “Scultore in piccolo-il Presepe del Matera”, “Arti Mestieri Venditori e Botteghe”.
Sono visitabili le due cucine reali e la sala delle carrozze del Senato palermitano.

Museo di Mineralogia Palermo
Il Museo di Mineralogia offre ai visitatori un percorso didattico all’interno della materia, dal macroscopico al microscopico. L’interpretazione del territorio attraverso la materia, le rocce, i minerali, contribuisce alla lettura e alla ricostruzione non solo dell’evoluzione geologica di luoghi e paesaggi, ma anche della storia recente di quei luoghi, contrassegnata da conflitti sociali, interessi economici, condizioni esistenziali, dando consistenza alla memoria di ciò che ha significato lo sfruttamento delle risorse naturali ed, in particolare, il lavoro nelle cave e nelle miniere.
In occasione della Notte dei Musei 2014, l’associazione GEODE propone presso il Museo di Mineralogia visite guidate gratuite e esperienze didattiche per grandi e piccini. Il Museo sarà aperto gratuitamente il 17 Maggio dalle 18 alle 24, e alle ore 21:30, il quartetto Santa Cecilia Clarinet Quartet eseguirà celebri brani di musica classica nell’incantata cornice del mondo dei minerali.

Museo di Zoologia “Pietro Doderlein” Palermo
Visite guidate per piccoli gruppi o possibilità di usufruire delle audioguide per la visita alle collezioni. Ingresso gratuito. Ultimo ingresso ore 22:30.

Galleria d’Arte Moderna “E. Restivo” Palermo
La Galleria d’Arte Moderna “Empedocle Restivo”, nel cuore del centro storico di Palermo, ospita oltre duecento dipinti e sculture che illustrano il percorso delle arti figurative in Italia tra Ottocento e Novecento. Tra le opere più importanti: le tele di Giuseppe Sciuti, Francesco Lojacono, Ettore De Maria Bergler, Giovanni Boldini, Massimo Campigli, Felice Casorati, Mario Sironi, Renato Guttuso, le sculture di Mario Rutelli, Domenico Trentacoste, Pietro Consagra.
Per la Notte dei Musei, ingresso gratuito a partire dalle 18.30 fino a mezzanotte.

Al mare per una notte… ecomuseo mare memoria viva
Ecomuseo mare memoria viva Palermo
La definizione più bella di ecomuseo è quella di un patto con il quale una comunità si impegna a prendersi cura di un territorio (Hugues De Varine).
Le diverse installazioni video, audio, fotografiche, sonore, accompagnate da testi e parole raccontano al visitatore “il patto” ancora possibile tra i palermitani e il proprio mare. E’ un racconto corale fatto da decine e decine di testimonianze, storie biografiche, pezzi di storia della città, storie dei luoghi. Tante sono infatti le famiglie palermitane che hanno partecipato con fotografie e video o raccontando davanti alle videocamere o ai registratori una storia, un pensiero, una battaglia intrapresa o un desiderio che ha a che fare con il mare di Palermo.
Negli spazi dell’ecomuseo troverete tante storie e tante voci che raccontano le trasformazioni di questa città complessa ma anche la vita e il lavoro di tante persone, testimonianze di una memoria viva che indicano, a chi saprà ascoltare, prospettive future.
Abbiamo scelto di utilizzare le tecnologie del suono e dell’immagine, la multimedialità, per narrare, con mezzi contemporanei, un patrimonio ricchissimo e importante che deve essere conosciuto da tutti e il video, le fotografie, le immagini sugli schermi e le storie raccontate a voce sono mezzi capaci di parlare a tutti.
Il rapporto con il mare racconta molto della città che c’era, che c’è e che potrebbe esserci: ci sono storie di resistenza, di viaggio, di commercio, di vacanze, di lavoro; ci sono ricordi, foto sbiadite, luoghi dimenticati, fiabe, cartoline; ci sono naviganti, portuali, scrittori, poeti, bagnanti, pescatori, operai dei cantieri navali, capitani e marinai, gente che va per mare e gente che se lo porta sempre dentro ovunque sia.
Per la notte dei musei rimane aperto fino a mezzanotte con visite guidate grauite, musica e gelati!

 

Agrigento

 

Apertura notturna dell’Istituzione Gianbecchina
Istituzione Gianbecchina Sambuca di Sicilia

Apertura notturna del Museo delle sculture tessili di Sylvie Clavel
Le sculture tessili di Sylvie Clavel Sambuca di Sicilia

 

Siracusa

Arkimedeion – Museo di Archimede e Arenarium presentano “La notte dei Musei Viventi” – Siracusa
Apertura straordinaria del Museo di Archimede con una tariffa speciale di 3€ dalle 19.00 alle 24.00 (la biglietteria chiude mezz’ora prima).
 

Ragusa

La Notte dei Musei al Parco Archeologico di Cava d’Ispica – Modica
Dalle 20 alle 24 il Parco archeologico di Cava Ispica si animerà grazie ad un concerto con musiche di autori contemporanei, a cura del Liceo Musicale dell’Istituto “G.Verga”; due rappresentazioni teatrali, (“La guerra è finita” testo elaborato dagli alunni del Liceo Classico con la regia di Alessandro Romano e “Teatro di Strada” dei ragazzi del Liceo Scientifico).
Poi la proiezione di un documentario sulle bellezze architettoniche della città (a cura del Liceo artistico) e una video mostra dei progetti su Cava Ispica realizzati dalla School of Architecture and Planning dell’Università di Auckland (Nuova Zelanda) a cura del prof. Marco Cannata, modicano, da anni docente di quella Università.

 

Trapani

La notte dei Musei al Convento del Carmine a Marsala
ENTE MOSTRA DI PITTURA
“Viaggio in Sicilia. Il taccuino di Spencer Joshua Alwyne Compton”. 
Un appassionante percorso espositivo alla scoperta di 79 splendidi disegni,che, promossa da Fondazione Sicilia e dall’Istituto Nazionale per la Grafica, documenta il viaggio compiuto da Lord Spencer Joshua Alwyne Compton in Sicilia dal marzo al luglio del 1823. Secondo Marchese di Northampton, il giovane Lord Compton, come molti altri rampolli di famiglie nobili del Sette-Ottocento, compì quel percorso a tappe, passato alla storia con il nome di Grand Tour, lungo le principali città europee e soprattutto italiane alla scoperta di bellezze paesaggistiche e tesori artistici.
Un Grande Viaggio necessario a completare la formazione culturale, un itinerario di istruzione in grado di appagare la vocazione artistica, intellettuale e scientifica di un gran numero di viaggiatori in bilico fra romanticismo e illuminismo. Molti di questi viaggiatori hanno lasciato diari, resoconti, dipinti e disegni a testimonianza delle emozioni provate nell’ammirare quei luoghi.
Lord Compton non fu da meno immortalando su un Album di viaggio, dai fogli color avorio, i paesaggi e i monumenti di maggiore interesse da lui visitati nelle principali località siciliane.
La mostra propone al grande pubblico questi 79 disegni tutti eseguiti a grafite, ed alcuni acquerellati con inchiostro grigio o bruno, oggi di proprietà della Fondazione Sicilia e recentemente restaurati a cura dell’Istituto Nazionale per la Grafica.
Visitabile tutti i giorni compresa la Domenica ore 10/13 e 18/20. Lunedì chiusi. Ingresso libero

Gibellina. Notte dei Musei 2014
Belìce/EpiCentro della Memoria Viva

Museo delle trame del Mediterraneo, Belìce/EpiCentro della Memoria Viva e Museo civico d’Arte Contemporanea “L. Corrao”.
Belìce/Epicentro della Memoria Viva è un museo sempre “in costruzione” perché nasce come luogo aperto e vissuto dalla gente, uno spazio espositivo in continua evoluzione che si arricchisce di nuovi contributi di chi vive o chi “passa” dal Belìce: un luogo che narra la storia di una Sicilia che sorprende, che attrae e ispira. A Belìce/EpiCentro ognuno potrà portare e condividere pezzi di storie personali che diventano memoria collettiva. Belìce/EpiCentro è nato con il progetto Le Terre che tremarono ideato dal Cresm di Gibellina, da CLAC di Palermo, Le Mat con sede a Roma e Eco di Polizzi Generosa con il sostegno della Fondazione con il sud e della Provincia di Trapani. Lo spazio contiene e offre alla fruizione video, racconti, disegni, fotografie, documenti che rappresentano la coscienza storica della gente del territorio belicino e raccontano storie importanti e poco conosciute di lotte e mobilitazione popolare prima e dopo il terremoto del 1968. La storia che raccontano parole, immagini e segni inizia negli anni 50 con Danilo Dolci e attraversa un trentennio fondante della Storia locale ma anche italiana, perchè il Belice fu in quegli anni un laboratorio innovativo di pratiche di agire sociale che è importante oggi conoscere, per riflettere sul presente che stiamo vivendo. 

PROGRAMMA

ore 15:00 Museo delle Trame Mediterranee – Fondazione Orestiadi
Visita guidata alla collezione e alla mostra LUCIGNOLO. L’ARTE A SCUOLA a cura di Alfonso Leto;
ore 16:00 Baglio Di Stefano * 17 MAGGIO 2014 di Valentina Parlato (coreografa)
ore 17:00 Belìce/EpiCentro della Memoria Viva_CRESM Inaugurazione mostra fotografica CEMENTO di Pietro Motisi (dal 17 maggio al 6 giugno) a cura di Giuseppe Maiorana e Giulia Scalia
ore 18:30 Piazza XV gennaio ‘68 * ECLISSE Canto dei Meridies
ore 19:15 Sistema delle Piazze * I CARE YOU CARE WE ALL CARE FOR ICARUS Performance di OuUnPo
ore 20:30 Giardino Segreto 2 * FRAGMENTAIRE Voce : Eve Couturier; Musica : Jean-Jacques Palix
ore 21:30 Museo Civico d’Arte Contemporanea “Ludovico Corrao” Visita guidata alla collezione. Performance di Teatro-Danza SETTE SPOSE PER SUNI a cura di LAB _ Associazione UNO

 

Author: Redazione

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *