Calici di stelle e Notte bianca: rivivono i vicoli saraceni di Sambuca.

Visite: 4956

Per la notte più suggestiva dell’anno, musica, vino e naso all’insù. Nello splendido scenario di un cielo tinto di stelle cadenti, per la notte di San Lorenzo, 10 agosto, i vicoli saraceni della città di Sambuca prendono vita. Dalle ore 21 avranno inizio le acrobazie del circo contemporaneo di Ignazio Grande, i cunti e i racconti del Medio Oriente, la musica di Giuseppe Verdi e la degustazione dei migliori vini siciliani. L’associazione Pro Loco Araba Fenice, organizzatrice dell’evento, promette una notte da sogni.

L’evento rientra nell’ambito della manifestazione “Calici di stelle“, organizzata dal Movimento turismo del vino, che  attraverserà tutto il Bel Paese, dal Piemonte alla Sicilia, dalla Toscana alla Puglia. Un brindisi notturno unirà cosi’ tutti gli eno-appasionati d’Italia.
Nella provincia di Agrigento, nella zona di Sambuca di Sicilia, apriranno le porte delle loro cantine due aziende rappresentative, Feudo Arancio e Donnafugata.
A Donnafugata i cancelli apriranno alle ore 21.30 fino alle 2.00,e come spiegano gli organizzatori “si potrà percorrere un itinerario che partirà dalla visita al vigneto di Chardonnay, dal quale ogni anno parte la vendemmia siciliana, per poi passare alle cantine di vinificazione dei bianchi e dei rossi, alla proiezione di una sintesi di pochi minuti dei video raccolti nel corso dell’anno, per terminare con la degustazione di tutti i vini della casa, dai bianchi, ai rossi al Ben Ryé”.
Le cantine di Feudo Arancio partecipano per la prima volta alla manifestazione e proporranno un tour in italiano e in inglese, per raccontare tutte le fasi della lavorazione che permettono all’uva di diventare vino. Sarà proposta una degustazione enologica con tutti i vini della cantina, tra cui vini a base di vitigni internazionali, in particolare Chardonnay e Syrah in purezza e poi anche le riserve: Dalila (80 percento Grillo-20 percento Viognier) e Cantodoro (80 percento Nero d’Avola-20 percento Cabernet Sauvignon). Non mancherà un percorso gastronomico con le produzioni del territorio. Il suadente jazz del Giuseppe Urso Quartet accompagnerà la visita.
Il percorso all’interno della cantina Feudo Arancio ha un costo di 5 euro. Il biglietto dà diritto alla sacca “griffata” Feudo Arancio e al calice di degustazione.
Siamo sicuri che le stelle cadenti rinsalderanno lo splendido connubio vino e arte, all’insegna di un nuovo turismo, italiano e straniero che mira alla scoperta non solo dei luoghi d’arte delle nostre città ma anche dei sapori della nostra terra.

1013001_10201547572437061_100423293_n Dopo aver assistito allo splendido scenario delle stelle e aver degustato gli ottimi vini delle cantine, è necessario sostare altri due giorni nella splendida località in provincia di Agrigento. I vicoli di Sambuca tornano a far festa e questa volta a colorare le stradine saracene sarà la creatività di tanti giovani talenti. Lunedi’ 12 agosto ore 20.30 in piazza della Vittoria avrà luogo la prima edizione della Notte Bianca della cultura. Organizzata sempre dalla Pro loco “L’Araba Fenice” in collaborazione con l’Assessorato Regionale del Turismo, il Comune di Sambuca di Sicilia, l’oratorio “Don Bosco”, l’AVIS, Radio Zabut, la Compagnia del Cibo Sincero, La Pagina Riformista.

Sambuca sarà divisa in aree tematiche, ognuna rappresenterà una disciplina culturale: Arte, Musica, Colori, Suoni, Grafica e Libri.

 I laboratori dell’arte e della danza saranno affidati ai ragazzi dell’oratorio, vi sarà un colloquio con gli scrittori Margherita Ingoglia e Angelo Pendola. Un’area della festa prenderà il nome: il Microfono Aperto, dove tutti i cittadini possono recitare, cantare, leggere qualche brano, una splendida iniziativa che renderà partecipe l’intera comunità, che potrà partecipare attivamente all’evento. L’ intrattenimento musicale sarà affidato agli Aisamu Acoustic Band.I marciapiedi del corso Umberto I accoglieranno il i gazebo dello scambio dei libri, i “Fumetti di Zagor” a cura di Joe Vito Nuccio, esposizione di opere pittoriche, l’estemporanea di Body Painting, realizzata da Lorenzo Maniscalco, Marika Sacco, Francesca Friscia e Chiara Di Prima, la realizzazione di un Salotto con oggetti riciclati a cura di Antonio Di Prima, le esposizioni degli artigiani della ceramica, dei gioielli in pasta di sale, in rame e in stoffa, il tombolone dei prodotti sambucesi, organizzato dalla Compagnia del Cibo Sincero, l’esposizione dei libri della biblioteca comunale. Inoltre saranno allestite all’interno dell’ex ospedale Caruso due mostre. “Humor in cartolina” a cura di Vito Maggio, verranno esposte 120 cartoline umoristiche realizzate da 40 noti disegnatori italiani. “Grafica fluida”, mostra fotografica realizzata e curata da Franco Alloro. Sarà esposta anche l’Anteprima della Collezione di Cartoline d’epoca di Giuseppe Cacioppo. I musei resteranno aperti. 

Per chi non potesse partecipare ma voglia comunque seguire gli spettacoli, potrà sintonizzarsi sulla nuova Radio Zabut oppure su Radio Futura Network, le quali garantiranno la diretta radio e web della Notte Bianca della cultura.

 

Author: Stella Cordopatri

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *