• Escursioni Etna

Ilice di Pantano, il grande Leccio dell’Etna.

Il Grande Leccio ha i rami scolpiti dal vento e tra i più lunghi del mondo. Tra Milo e Zafferana Etna. Il nostro itinerario per visitare il bosco.

Etna, sulle colate laviche del 1928 tra S. Alfio e Fornazzo.

“…una striscia nera, come un immenso nastro di lutto posato sulla terra: è la grande sciara di Mascali, la distesa di lava pietrificata scesa nel 1928 dal lontano cratere fino al mare sommergendo il paese sotto la sua nera onda infocata.” (Carlo Levi ) Itinerario sulle colate laviche dell’etna del 1928.

Monte Salto del Cane: escursione sull’Etna a 1.400 m di altitudine

Visite: 15291 Clicca qui se vuoi vedere le nostre foto realizzate durante...

Le cascate del fiume Oxena (Militello in Val di Catania).

Visite: 22083Il fiume Oxena è un affluente del Trigona, il quale a sua...

Le Forre laviche di Adrano

Visite: 10621Le Forre del Simeto sono delle gole che il fiume ha scavato...

Le Gole dell’Alcantara da Gravà a Mitoggio.

L’Alcantara, scorrendo sulle lave etnee, ha generato diverse gole: di Larderia, dello Sciambro, di Mitoggio, ecc. Quelle più famose sono situate in contrada Larderia (comune di Motta Camastra, provincia di Messina), e sono dette Gole dell’Alcantara, per antonomasia. L’itinerario inizia da Gravà e si conclude a Mitoggio, con una deviazione all’interno delle Gole classiche.

Rifugio della Galvarina: il versante sud del vulcano Etna.

Tra boschi di pino laricio, alberi di betulle, ginepri e colate laviche centenarie si parte da Serra La Nave per arrivare sino all’altezza di 1818 metri nel cuore del Parco dell’Etna. A piedi o in mountain bike un itinerario per conoscere il vulcano che consigliamo nel periodo primaverile oppure a settembre. Nell’articolo le indicazioni per raggiungere il cancello della forestale attraverso una strada di montagna poco conosciuta.

  • Mare in Sicilia

Turismo in Sicilia: il Mare

La Sicilia offre una delle più vaste scelte in fatto di turismo “di mare”. A partire dalle città bagnate dal mare dell’isola per finire alle isole minori che la circondano, la Sicilia non ha nulla da invidiare a mente internazionali più ambite

La leggenda dell’Isola delle Femmine (PA)

Le spiagge sono il punto di forza dell’Isola delle Femmine: sabbia bianca e finissima, mare cristallino e di uno straordinario color turchese.

Riserva naturale orientata Capo Gallo (PA)

La Riserva comprende una area di quasi 586 ettari ed è costituita essenzialmente dal Monte Gallo, promontorio che si trova nella zona nord-occidentale di Palermo.

Viaggio alla scoperta delle Isole Trapanesi

Queste spiagge sono l’ideale per chi ama trascorrere le proprie vacanze all’insegna della quiete e della tranquillità.

Le più belle spiagge di Trapani

Trapani ospita alcune delle spiagge più suggestive della Sicilia, veri e propri paradisi naturali pronti ad accogliere numerosi turisti in cerca di relax e divertimento.

Punta secca, uno dei borghi marinari più belli della Sicilia.

Punta Secca a Scicli, offre un panorama notevole, dove la spiaggia si trasforma in solarium all’insegna del totale relax.

La costa sabbiosa dell’Oasi di Vendicari. Eloro: tra archeologia e il mare.

Visite: 11120 Dune di sabbia dorata, acqua trasparenti dal colore verde-blu,...